coronavirus

Nuovo Sportello SUAP

NUOVO SUAP

 

si rende noto che l'invio delle istanze (SUAP) si devono inoltrare esclusivamente

con posta elettronica certificata (pec) al seguente

indirizzo: protocollo.villadibriano@asmepec.it

 

Fotogallery

Fotogallery


terra dei fuochi

Raccolta Differenziata

Raccolta differenziata

Elenco Beni Confiscati

Beni confiscati

                Clicca Qui

Il Comune sui Social Network

Facebook

Lutto nazionale

Carissimi lettori,
Il sito istituzionale del Comune è uno strumento essenziale per la gestione amministrativa dell’Ente, anche in vista delle nuove norme che impongono alle Amministrazioni Pubbliche più trasparenza e semplificazione.  Abbiamo quindi per questo realizzato il nuovo sito istituzionale del Comune di Villa di Briano, per offrire a tutti,  uno strumento più ricco di informazioni, di consultazione e di interattività con gli uffici, ma anche per promuovere il nostro territorio,  le sue risorse e le sue attività produttive.

Rivolgo l'invito ad utilizzare al meglio questo strumento per comunicare con il Comune, ottenere servizi rapidi, informazioni utili, conoscere i principali atti amministrativi, e a partecipare a tematiche di interesse generale.

 

Buona navigazione.

                                                                                                          Il Sindaco di Villa di Briano

                                                                                             Dott. Comm. Luigi Della Corte

 


 

   

 

 

NUOVO Albo Pretorio On Line   CLICCA QUI

 

 

 




 

 

 

 

ACCESSO Esterno Anagrafe   CLICCA QUI

( Area Riservata)

 

 




 

 

 

Notiziario

AVVISO PUBBLICO – C.O.C.-

 A V V I S O

 

CONTENIMENTO E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19  “Attivazione del Centro Operativo Comunale (C.O.C.)”

 

IL SINDACO 

DECRETO SINDACALE PROT. 2341 DEL 16/marzo/2020 in qualità di autorità comunale di Protezione Civile

 

VISTA:

la legge 16 marzo 2017, n. 30;

 il decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1;

la delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

l’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 630 del 3 febbraio 2020, recante: “Primi interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”;

 l’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 631 del 6 febbraio 2020, recante: “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”;

 l’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 633 del 12 febbraio 2020, recante: “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”;

 l’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 635 del 13 febbraio 2020, recante: “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”;

 l’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 637 del 21 febbraio 2020, recante: “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”;

 l’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 638 del 22 febbraio 2020, recante: “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”;

il decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile rep. n. 414 del 7 febbraio 2020 recante la nomina del Segretario generale del Ministero della salute quale Soggetto attuatore per la gestione delle attività connesse alla gestione dell’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

il decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile rep. n. 532 del 18 febbraio 2020 recante integrazione, compiti e funzioni del Soggetto attuatore, nominato con decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile rep. n. 414 del 7 febbraio 2020, per la gestione delle attività connesse alla gestione dell’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

il decreto - legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;

il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2020 concernente disposizioni attuative del decreto - legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;

l'OCDPC n.638 del 22 febbraio 2020 - Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

l'OCDPC n. 639 del 25 febbraio 2020 Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

l’ordinanza 7 del 6.3.2020 del Presidente della Regione Campania ex art. 32 L. 833 del 1978, il D.P.C.M. dell’08/03/2020 e del 10/03/2020 e art. 50 TUEL;

 

DATO ATTO che presso il Comitato Operativo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile l'ANCI è attiva come parte del Sistema nazionale e di rappresentanza delle Autorità territoriali di protezione civile di cui all’art. 6 del nuovo Codice di Protezione Civile D. Lgs 2 gennaio 2018, n. 1;

RICHIAMATA la NOTA OPERATIVA N.1 - Prot.n. 35/SIPRICS/AR/2020 Roma, 25 febbraio 2020 “EMERGENZA CORONAVIRUS COVID-19”  di  ANCI  e  DIPARTIMENTO  DELLA  PROTEZIONE  CIVILE  ed  in  particolare “...a seguito di un confronto costante con le altre componenti del Sistema nazionale che è emersa l’esigenza di ottimizzare i flussi informativi del nostro Sistema di Protezione Civile attivando in via precauzionale il Centro Operativo Comunale COC in tutti i Comuni soprattutto per quelli con popolazione superiore ai 20.000 abitanti e lasciando l’opportunità di attivazione nei restanti Comuni. L’attivazione del COC, quale misura precauzionale, con la presenza della Funzione Sanità oltre che della Funzione Assistenza alla Popolazione, sarà l’occasione per ribadire una corretta comunicazione alla popolazione in relazione agli eventuali profili di rischio, aggiornare il monitoraggio dei soggetti vulnerabili, condividere le mappe dei servizi sanitari specializzati in caso di presenza di focolai epidemiologici e tutte quelle misure ritenute utili al fine di velocizzare ed ottimizzare la risposta del sistema locale in relazione alle eventuale attivazione dei protocolli di emergenza adottati dal governo e dalle regioni..”;

RITENUTO pertanto opportuno predisporre apposite attività finalizzate a ridurre i rischi per la popolazione attraverso l'attivazione della struttura Comunale di Protezione Civile (C.O.C.).

VISTO l'art. 54 D.lgs. 267/2000 e s.m.i.

D I S P O N E

 

l'attivazione del Centro Operativo Comunale di Protezione Civile (C.O.C.), al fine di seguire l'insorgere di eventuali emergenze sanitarie  - in particolare l’emergenza in corso Coronavirus – Covid19 - e di assicurare nell'ambito del territorio comunale la direzione ed il coordinamento dei servizi di assistenza.

 

Detto C.O.C. trova ubicazione presso la Sala Consiliare Comunale “Antonino Caponnetto” ubicata in Piazza Cavour- e svolge funzioni di coordinamento dell’emergenza.

Di attivare le seguenti funzioni in seno al C.O.C. e di individuare quali referenti i responsabili delle stesse:

-Sindaco dott. Luigi Della Corte, che presiede il C.O.C.;

-Assessore alla Sanità dott. Antonio Maisto con la funzione di coordinamento dell’emergenza sanitaria;

-Presidente del Consiglio Comunale Conte Paolo, con la funzione di coordinamento della comunicazione degli amministratori comunali;

-Ing. Silvio Luigi Cecoro con la funzione di coordinamento degli automezzi e strutture comunali impiegati in casi di emergenza;

-Colonnello Alfonso Della Corte, con la funzione di coordinamento delle azioni di volontariato;

-M.llo Biagio Della Corte del Comando di Polizia Municipale, coordinatore delle funzioni di supporto vigilanza e viabilità;

-Per la comunicazione del servizio di assistenza per anziani e malati cronici a domicilio il C.O.C è integrato dai volontari della “Pro Loco Villa di Briano” e dall’associazione “Noi Giovani” contattabili al numero 081-5041116;

Le stesse funzioni, alla luce delle effettive esigenze nascenti dall'evoluzione dell'evento ed allo scopo di fronteggiare al meglio i rischi ad essi connessi, potranno essere incrementate di ulteriori risorse umane da ricercare tra i volontari sul territorio comunale.

Dalla Casa Comunale lì 16/03/2020                                                                                  IL SINDACO             

                                                                                                                                           Dott. Luigi DELLA CORTE

Scarica decreto C.O.C;

indietro

Comunicazioni di pubblica utilità

                                                                                           Comune di Villa di Briano (CE)

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.174 secondi
Powered by Asmenet Campania